A.I. Artisanal Intelligence | The Hook by Super Duper Hats
9242
post-template-default,single,single-post,postid-9242,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Slide background
Slide background

The Hook by Super Duper Hats

Risultato di ore di laboriosa trasformazione di una materia prima di alta qualità in un oggetto totalmente finito, un prodotto artigianale, autentico. “Super Duper Hats nasce per gioco e per passione, dopo essere entrati in possesso di una meravigliosa forma in legno per fare cappelli”. Realizzato interamente a mano il cappello Super Duper Hats è la conferma che la tradizione artigianale continua a distinguersi nonostante la diffusione del prodotto di massa.

In occasione di Pitti Immagine Uomo 87, il brand di handmade hats ha presentato la collezione autunno-inverno 2015 2016. The Hook si ispira alla figura del pugile; quella figura combattiva e determinata, feroce, quasi animalesca? Troppo facile. The Hook racconta l’animo del pugile fuori dal ring, colui che attraverso un cappello cerca di celare “l’evidenza di quella faccia segnata”. Volti picassiani definiti da cicatrici, ferite, testimonianze di un duello spesso all’ultimo sangue. “Il mezzo per confondersi tra la folla”, il cappello diviene simbolo di un’eleganza sgualcita, fil rouge della collezione.

il vero protagonista di The Hook è Lo storto, dalla forma apparentemente classica e dall’impugnatura decentrata, “quasi come il naso rotto sul volto di un pugile”. Cemento, nero, testa di moro e tortora, le tonalità cromatiche che affiancano gli alti nastri delle tese dei cappelli, “bende di garza che avvolgevano le mani del pugile”. E le visiere strappate sul margine sembrano delle superfici definite da cicatrici. Semplicità e storia, emozione e qualità, Super Duper Hats racconta così The Hook.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.