A.I. Artisanal Intelligence | Sculptural hair: Charlie Le Mindu
3492
single,single-post,postid-3492,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

Sculptural hair: Charlie Le Mindu

charlie-le-mindu-7

Sculptural hair: Charlie Le Mindu

C’è bisogno di rivoluzione|||Giorno nuovo|||Taglio netto|||Cambio vita|||

I capelli diventano strumento di comunicazione involontaria, espressione di un’idea che prende forma sulla nostra testa, sempre. Sia esso personale, culturale, sociale, politico o religioso, il messaggio “indossato” conferisce fascino e bellezza, caricando il capo di un certo significato simbolico. La cresta verde è ribellione punk, la chierica castità, i capelli bianchi saggezza, la lunghezza nobiltà. I capelli sono parte essenziale del nostro corpo, rivelatori di identità, un velo che ci acconcia, la cui triste perdita ci fa sentire nudi. Forse unico linguaggio comunicativo conosciuto e usato da Charlie Le Mindu, il guru dell’hair couture che fa parlare le proprie teste. Uno strambo personaggio francese approdato in Britannia con strane idee per la testa, che ad ogni appuntamento fanno arrossire e chiacchierare le signore che partecipano alle sue sfilate. Charlie, hair master e stilista, ha deciso che a parlare devono essere i capelli che hanno sempre qualcosa di profondo e forte da dire. Così le passerelle si popolano di strane creature che protestano contro la violenza, la perversione umana, il silenzio obbligato, tutto grazie alle sue straordinarie acconciature. Se il messaggio parte dalla testa il sotto non deve distrarre, così Charlie porterà in scena modelle nude o con indosso chiffon, e se questo messaggio vuol essere rimarcato ecco che i capelli diventano abiti da indossare. L’ultimo grido è stato Burka Curfew, collezione presentata durante la settimana della moda a Parigi. Ispiratosi all’Arabia e a “Dance of the Seven Veils”, Le Mindu eleva la silhouette del Medio Oriente a forme più voluttuose e provocanti. Queste sensuali regine dall’aspetto dark, ornate da scaglie d’oro, veli di chiffon, trecce e collari in vinile, dalle tinte nero corvino e blu navy diventano estremamente forti e chic. Traendo ispirazione dall’architettura e dalla cinematografia, l’hair master fa dei capelli il tessuto madre, l’unico, lui dice, in grado di saper gestire così bene. Charlie, mani di forbici, fa delle sue teste sculture in movimento.

www.charlielemindu.com

You are not authorized to see this part
Please, insert a valid App IDotherwise your plugin won't work.

No Comments

Leave a Comment