A.I. Artisanal Intelligence | A.I.Gallery_Trastevere
5914
single,single-post,postid-5914,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

A.I.Gallery_Trastevere

AI_GALLERY_Trastevere - Copia

A.I.Gallery_Trastevere

Trastevere conosciuto e sconosciuto: gallerie, studi d’ arte, giardini, case per ospitare il lavoro di artigiani ed artisti. Un percorso romano “antico” per parlare del futuro.

Sabato 7 luglio dalle ore 17.30 alle 21.30

GALLERIA EXELETTROFONICA – TEMPORANEAMENTE VISIBILE
Gioielli scultura di Monica Coscioni e video di Guendalina Salini
Vicolo Sant’Onofrio, 10/11

ORTI D’ALIBERT- CHIODI
Opera di Davide Dormino.
Apertura degli orti, degli studi d’arte e delle botteghe artigiane.
Pool House Project di Giulio Delettrez
Via Orti d’Alibert, 9

FONDAZIONE VOLUME! – SETTE ELEMENTI
Le sette creazioni di Gilbert Halaby per i sette pozzi di Ivàn Navarro
Via S. Francesco di Sales, 86/88

ESTHIA/CREATE PRESSO IL CORTILE DELLA 
CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE – PRISMA
Stampe e Tessuti di Chiara Cola
Via S. Francesco di Sales, 1C

STUDIO RENZOGALLO-ARTIGIANATO/CONTEMPORANEO/HIGH-TECH
Borse e accessori di Tommaso Cecchi de’ Rossi
Via S. Francesco di Sales, 149

STUDIO STEFANIA MISCETTI – NULA BY 1-4-9
Capi narranti e performance sonora di Giovanni Donadini
Via delle Mantellate, 14

ORE 19.00 COCKTAIL SULLA TERRAZZA DEGLI ORTI D’ALIBERT
Via Orti d’Alibert, 9

Sarà possibile visitare le esposizioni anche nei giorni domenica 8 e lunedì 9 luglio dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00

_______________________________

A.I. Artisanal Intelligence, progetto promosso da AltaRoma, è una piattaforma nata per unire Arte, Artigianato e Moda in nome del Made in Italy. A.I. è una pubblicazione, dedicata alla creatività emergente, è un blog ed è una serie di eventi e percorsi alternativi all’interno della città. Quest’anno il percorso, nato da un’idea di Clara Tosi Pamphili e curato da Alessio de’Navasques, si sviluppa tra le vie più suggestive dello storico quartiere Trastevere, tra la Lungara, la zona delle Mantellate e l’Orto Botanico: vicolo Sant’Onofrio, via San Francesco di Sales, via degli Orti d’Alibert, via delle Mantellate. Strade dall’atmosfera sospesa e dalla luce accecante degli orti e dei giardini. Il percorso ruota attorno alle gallerie d’arte di fama internazionale che animano queste strade e rendono questa una delle zone più vibranti e culturalmente vive della città di Roma: Fondazione VOLUME!, Studio Stefania Miscetti, ExElettrofonica, Studio RenzoGallo, Associazione culturale Esthia, diventano i fuochi del progetto. Ogni artigiano realizzerà un’installazione site specific utilizzando i pezzi delle proprie collezioni, in un inedito dialogo con gli spazi che abitualmente accolgono opere d’arte contemporanea. Gli Orti d’Alibert, ciò che resta degli antichi giardini fatti costruire nel 1670 da Cristina di Svezia, diventano chiusura e fine del percorso. Il grande sterrato antistante l’antico casino d’Alibert ospiterà l’opera Chiodi di Davide Dormino, grande scultura che celebra il chiodo come simbolo ancestrale del lavoro e del sacrificio, a sottolineare il valore della capacità e del saper fare artistico italiano. Intorno al giardino tutte le fascinose botteghe di artigiani e studi d’artista si aprono eccezionalmente al pubblico per quella sera: studio Sandro Sanna, studio Gino Giannetti e lo studio del designer Kevin Walz. Le botteghe ospiteranno il progetto Pool House Project di Giulio Delettrez.

L’evento sarà strutturato con una serata d’inaugurazione dalle 17.30 alle 21.30 del giorno sabato 7 Luglio, dove gli spazi saranno presentati alla stampa internazionale e agli addetti ai lavori. Sarà possibile visitare le esposizioni anche nei giorni di domenica 8 e lunedì 9 in orario 11,00-13,00 e 15,00-20,00.

Galleria Exelettrofonica ospita Temporaneamente Visibile.
I Gioielli scultura di Monica Coscioni dialogano con l’opera video di Guendalina Salini In-visibile, stimolando una riflessione sul rapporto ambivalente dell’uomo rispetto alle cose del mondo e della natura, un dialogo continuo tra ciò che è manifesto e ciò che è nascosto, tra luci e ombre, tra visibile e invisibile. Le creazioni della designer accostano il metallo all’ebano, al guscio d’uovo, al cachemire, alle piume, rendendendo visibile ciò che è invisibile, in un gioco di luci e si trasparenze. Un inno alla natura e ai suoi elementi.

Fondazione VOLUME! ospita Sette elementi.
I sette pozzi di Ivàn Navarro in mostra da Volume sono come porte e collegamenti con la memoria di Roma e la sua storia. Così i sette headpieces concepiti dal designer Gilbert Halaby rappresentano un’evoluzione naturale e evocativa di un passato mitico della città. Sette bijoux scultura: collari, elmi e armature luccicanti e futuristi. Oggetti che si richiamano ad un passato immaginario e perduto, ma nello stesso tempo evocano altri mondi e di altri pianeti.

Ass.Cult.Esthia e Create ospita Prisma.
Realtà e immaginazione, colori forti e contrasti animano i tessuti e le stampe di Chiara Cola, giovane designer romana che unisce l’elaborazione digitale alla stampa e alle rifiniture artigianali. Video, tessuti e abiti raccontanto il percorso artistico e la ricerca di Chiara riguardo il colore e i volumi, come mezzo di espressione comunicativa pura.

Studio Stefania Miscetti ospita Nula by 1-4-9
La collezione Nula di Giovanni Donadini racconta una storia, in cui cappe, mantelle e capi trasformabili sono i protagonisti. In un allestimento labirintico e irregolare, un percorso sonoro ed evocativo ci porta a scoprire le mille sfaccettature di un designer eclettico, che spazia dalla moda alla musica fino al design.

Studio RenzoGallo ospita Artigianato/Contemporaneo/High-tech
Sperimentazioni di pigmenti e scarti di vino nella colorazione della pelle, forme primordiali e grezze costruite con una eccezionale sapienza artigianale per una collezione unica di borse e accessori. Tommaso Cecchi de’Rossi fonde la grande tradizione artigianale toscana con materiali nuovi e ispirazioni nipponiche.

You are not authorized to see this part
Please, insert a valid App IDotherwise your plugin won't work.

No Comments

Leave a Comment